Lo SMAG San Marcuola Atelier Galerie nasce a Venezia nel 2019 come laboratorio d’artista, è quindi innanzitutto uno spazio di lavoro, di sperimentazione, di produzione, non è stato pensato come galleria d’arte a fine espositivo. L’idea è venuta progressivamente di aprire puntualmente il luogo ad altri artisti in modo da presentare e promuovere le loro opere e di renderlo accessibile al pubblico allo scopo di generare curiosità, di favorire momenti di convivialità, di socialità.

Inaugurazione della prima mostra
DEL LUOGO E FUORI LUOGO
in
Calle Larga Vendramin n 2047
Sottoportego del Strologo (accanto al casinò di Venezia)
Cannaregio Venezia

Apertura Sabato 10 ottobre dalle 16.00
Durata della mostra dal 10 al 30 ottobre 2020
La galleria sarà aperta al pubblico dal mercoledì al sabato dalle 16.00 alle 19.00
oppure su appuntamento al seguente numero 3894454961
mail : sanmarcuolaateliergalerie@gmail.com

A proposito della mostra DEL LUOGO E FUORI LUOGO

a cura di Marc Giloux
www.marcgiloux.com
(A prescindere dalla tematica di questa mostra di fare incontrare artisti di provenienza diversa, ho voluto proporre ad artisti che non lavorano in uno studio proprio, di poter usufruire del mio spazio. Sovrapporre in qualche modo due spazi, quello in cui l’arte si fa e quello in cui si mostra)

Jacques Derrida ha dimostrato che il presente è sempre corrotto dal passato e dal futuro e che la storia  – compresa la storia dell’arte  – va interpretata solo come un susseguirsi di presenze o di assenze. Boris Groys

Andare di continuo avanti e indietro tra passato e futuro ci porta ad accrescere le nostre capacità a rivivere eventi vissuti e ad anticipare situazioni future. Sono i nostri viaggi mentali. Charles Stepanoff

Artisti invitati :
A. Aumaitre, Alvise Bittente, Max Gobiet, Jiyoun Lee, Manuela Macco

foto durante l’inaugugazione della mostra :

 

(français)
Inauguration de la première exposition
D’ICI ET D’AILLEURS
dans son nouvel espace :
Calle Larga Vendramin n 2047
Sottoportego del Strologo
Cannaregio Venezia
Ouverture le samedi 10 octobre à 16 heures
exposition du 10 au 30 octobre 2020
ouvert au public du mercredi au samedi de 16 heures à 19 heures

D’ICI ET D’AILLEURS
sur une idée originale de Marc Giloux, commissaire de cette exposition.
Au delà de la thématique de cette exposition  de réunir des artistes d’horizons divers j’ai voulu pour l’occasion laisser mon atelier à des artistes qui ne travaillent pas forcément avec un atelier.
En quelque sorte superposer deux espaces, l’espace où l’art s’élabore et l’espace où l’art est montré.


Seconda mostra
Riapre lo SMAG, San Marcuola Atelier Galerie a Venezia

Vernisssage sabato 8 maggio 2021 (17.00 – 20.00)
Dall’8 al 22 maggio apertura al pubblico 16.00 – 19.00 dal mercoledì al sabato.

Riapre lo SMAG con una seconda mostra curata da Marc Giloux che ospiterà il lavoro di due giovani artiste francesi.
Claire Soulard dipinge e disegna su tela e/o su cartone schizzi, sagome, forme, che ricordano vagamente oggetti del quotidiano o comunque dell’universo domestico. Traduce sensazioni legate all’effimero, al non finito, all’incompiutezza, ma attraverso un uso pastoso e cremoso della materia pittorica.
La seconda artista, Lea Martinez si muove piuttosto nell’ambito della performance e dell’installazione avvicinando anche il mondo del lavoro in una prospettiva politico-sociale. Interviene infatti con gesti e azioni semplici tratti dal quotidiano per mettere in rilievo le piccole realtà spesso trascurate o lasciate in secondo piano.

Peintures Acrylique sur toile (2019/2020)  Claire Soulard
Action performative Léa Martinez + broderie sur lingette Swifer (2021)

Terza mostra
LA CONQUETE DE L’ESPACE

artiste Sohyun Park/ Chiara Pergola nuova mostra
curata da Marc Giloux
Vernissage sabato 5 giugno 2021 (18.00 – 20.00)
dal 5 al 19 giugno 2021

Per la terza mostra La conquête de l’espace curata da Marc Giloux, abbiamo invitato due artiste Sohyun Park e Chiara Pergola che pure essendo di formazione e di culture totalmente diverse, con percorsi/processi creativi altrettanto diversi nella forma come pure nell’aspetto concettuale, si incontrano in una comune volontà di interrogare lo spazio.

 Sohyun Park è un’artista coreana di Seoul che vive a Lione in Francia. Si è laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Grenoble. Lavora sull’idea di spostamento geografico o più specificamente sul modo in cui lo spostamento diventa territorio. Queste riflessioni sono nate dai viaggi quotidiani e da eventi storici in relazione con i luoghi in cui è andata. Riguardano la perdita della memoria, della storia, dello spazio, del tempo e la vanità.


In questi ultimi anni ha partecipato a mostre collettive alla galleria Vigie Art Contemporain a Nimes (Francia), nonché all’ Accademia di St Etienne, mostra organizzata dal Musée des amies de St Etienne. Ha fatto la prima mostra personale in Corea alla H Contemporary Gallery e ha partecipato alla Assyaf 2020 (biennale dei giovani artisti asiatici).

 Chiara Pergola vive e lavora a Bologna. La sua ricerca, riferibile alla sperimentazione intermedia, può essere descritta nei termini di “fisiologia artistica”, in opposizione ad una concezione anatomica dell’arte in cui l’opera viene isolata dal contesto e dalle condizioni attraverso cui viene prodotta.

L’installazione Passanti/Mobiles realizzata per San Marcuola Atelier Galerie è legata all’oggetto che ha dato origine all’esperienza artistica dell’autrice: un sottile specchio che, forzando a una visione convergente, costringe a prendere atto dell’intrinseca molteplicità dell’immagine.

Il suo lavoro è stato esposto presso musei, fondazioni e luoghi di cultura tra i quali La Triennale di Milano, MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Museo Marino Marini di Firenze, Galleria Civica di Modena, Fondazione San Carlo di Modena, La Chambre Blanche a Québec. Un progetto particolare è rappresentato da Musée de l’OHM, museo-opera fondato all’interno di un comò del XIX secolo e collocato presso il Museo Civico Medievale di Bologna. Ad OHM è stata recentemente dedicata la 5a edizione della rassegna Esercizi di Stile, a cura di MAMbo e Accademia di Belle Arti di Bologna.